Rinnovabili nei trasporti: ancora trascurabili in Italia

In attesa che l’UE definisca con precisione i nuovi target 2030 per gli Stati membri, il nostro GSE, con la pubblicazione dei dati statistici nazionali nella nota “Consumi di energia nel settore Trasporti – Quadro statistico di riferimento e monitoraggio target UE”, messa in questi giorni on line e scaricabile in calce al post, fa il punto della collocazione del nostro paese anche rispetto all’allineamento o meno alla nuova strategia comunitaria presentando i bilanci 2015 della componente dei consumi costituita da fonti energetiche rinnovabili e l’andamento del trend nel decennio precedente. Nel 2015 il consumo di fonti rinnovabili nei trasporti è stato pari ad appena il 3,7 per cento dell’energia totale impiegata. Si tratta di un comparto al quale l’Unione Europea ha dedicato uno specifico capitolo sulla decarbonizzazione energetica dei trasporti, unico settore infatti che fin dal concepimento del pacchetto 20-20-20, ha avuto un proprio obiettivo anche in termini di integrazione della componente rinnovabile.

Sempre nel 2015 il comparto trasporti ha consumato 39,5 Mtep, con una flessione di circa 550 ktep rispetto all’anno precedente (-1,4%) e tra i più bassi dell’ultimo decennio.
Si tratta di una riduzione che tuttavia perde di peso specifico se rapportata ai trend della domanda energetica nazionale totale, che ha visto una riduzione tendenziale dei consumi energetici del settore trasporti italiano che, seppure significativa (-12% rispetto al 2005), rimane comunque inferiore a quella registrata dai consumi finali dell’intera economia italiana (-15%), maggiormente gravata dagli effetti della crisi economica.

Passando alla situazione del nostro paese circa i consumi nei trasporti, non è certo una sorpresa vedere ancora i prodotti petroliferi con il 92% dei mezzi a monopolizzare l’intero ambito, con il diesel ormai utilizzato in modo ben tre volte superiore ai veicoli a benzina. Davvero marginali tutte le altre fonti, con le rinnovabili, intese come biofuel ed elettricità da fonte rinnovabile, che coprono il 3,7%, il gas naturale con il 2,8% e l’energia elettrica prodotta da fonti fossili con l’1,6%.

Si tratta di una questione, quella della quota di consumi di fonti rinnovabili nei trasporti, molto più complessa di quello che potrebbe apparire. Infatti se si confrontano gli obiettivi del Piano d’Azione Nazionale per le energie rinnovabili (PAN), predisposto nel 2010, con la quantità di biocarburanti immessi al consumo si evidenzia come, a partire dal 2013, l’Italia continua a collocarsi abbastanza significativamente sotto il target annuale. La motivazione di ciò è da ricercarsi in parte, nella direttiva comunitaria ILUC, la quale stabilisce che ai fini del calcolo del target possono essere contabilizzati soltanto i biocarburanti sostenibili, vale a dire non ottenuti a partire da aree caratterizzate da elevata biodiversità o da elevate concentrazione di carbonio.

Contestualizzato poi la situazione dell’Italia nel quadro europeo dei consumi rinnovabili nel settore trasporti, appare subito evidente la distanza che ci separa dai paesi con le migliori performance. Infatti con il nostro 6,4% di target, elaborato aggiungendo al 3,7% alcuni fattori moltiplicativi e togliendo dal computo fonti come il gas naturale e il cherosene, l’Italia è in compagnia di paesi come la Polonia, campione in consumi fossili, l’Ungheria e la Repubblica Ceca, con i vertici della classifica occupati da paesi come la Svezia (24%), la Finlandia (22%), l’Austria (11,4%) e la Francia (8,5%).

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mobilità Sostenibile e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...