Ecomondo 2015: “la buona geotermia” si avvicina al cittadino con Habitami (Fabio Passoni)

EFactor-Dibattito-Pubblico-MilanoProseguendo con l’approfondimento sui singoli contributi dell’interessante Convegno dal titolo “La nuova geotermia: sicura, pulita, continua. Verso la Carta di Abbadia San Salvatore“, inserito nel programma della splendida edizione 2015 di Ecomondo-Keyenergy di Rimini, non possiamo non rilevare l’enorme valenza dell’avvicinamento alle nuove, virtuose, tecnologie rinnovabili e di efficienza energetica, del progetto Habitami. Si tratta di un progetto nato in un luogo con casuale come la metropoli lombarda, simbolo nazionale dell’urbanesimo del XX secolo e dello sviluppo verticale dell’abitare, consistente in una “Campagna pubblica di riqualificazione dei condomini“, sostenuta da Comune di Milano, Regione Lombardia, ANCE, Arpa Lombardia e le maggiori associazioni ambientaliste e dei rinnovabili ed efficienza energetica, alle quali si è aggiunto recentemente proprio la nostra Associazione Giga e che raggruppa oggi ben 100 soggetti coinvolti, tra auditors energetici, ESCo, studi di progettazione, aziende impiantistiche, amministratori condominiali e, non ultime le imprese edili. Una collaborazione quella con Giga, consolidatasi nell’ultima edizione di Ecofuturo 2015, quando nella struttura Alcatraz di Jacopo Fo, nella giornata dedicata a “Vivere ed Abitare“, era presente il responsabile del progetto, Giovanni Pivetta. Una collaborazione fondamentale, quella tra le due realtà, per consacrare l’avvento delle geotermia a bassa entalpia per il riscaldamento e raffrescamento dei condomini, in una delle zone più vocate del paese, vista la difficile convivenza dell’area milanese con il controllo della falda idraulica che spesso mette in crisi per esempio strutture urbane ipogee fondamentali come la metropolitana. La geotermia a bassa entalpia, effettuata attraverso lo scambio con la vicinissima falda, rappresenta davvero l'”uovo di colombo“, per l’efficientamento energetico degli edifici, mitigando proprio la difficile convivenza meneghina con la falda idraulica e dando un contributo fondamentale al controllo della famigerata “isola di calore urbano“, conosciuto anche come UHI (Urban Heating Island), grande amplificatore di molti fenomeni di inquinamento atmosferico urbano (vedi post “Calore urbano delle metropoli (UHI): un grande aiuto dalle auto elettriche”). Tutto questo in una città che già a febbraio scorso, aveva già violato il numero totale di superamenti previsti per le famigerate polveri fini ed ultrafini per l’intero 2015 (vedi post “Milano 2015: la qualità dell’aria, gli sforamenti di PM10 e l’epigenetica nell’anno di EXPO”). Un contributo fondamentale quello della geotermia a bassa entalpia che assurge ad apoteosi, laddove è possibile combinarla con altre rinnovabili come il fotovoltaico, rendendo possibile la definitiva liberazione da quello scomodo e insidioso inquilino che è il gas. Fondamentale quindi al convegno sulla buona geotermia, organizzato ad Ecomondo 2015, la testimonianza di Fabio Passoni, di Progetto Habitami, che nella sua ampia ricognizione, ha evidenziato proprio il fondamentale ruolo e il potenziale che la splendida esperienza milanese possiede, proprio per avvicinare il cittadino alle migliori tecnologie disponibili in ambito di efficienza energetica ed energie rinnovabili, agendo proprio sul punto sensibile delle famiglie come il bilancio familiare, così fortemente minacciato da una lunghissima crisi economica, che più che come tale si presenta con forti connotati di crisi ecologica e di modello economico basato sulla crescita indefinita. Non casuale al riguardo il bellissimo dibattito pubblico organizzato proprio da Habitami, a Milano i prossimi 14 e 15 dicembre (vedi immagine in testa al post), alla ricerca dei cosiddetti E-Factor, cioè le cosiddette 4 E per dare finalmente un volto nuovo alla E di Economia,vale a dire Edilizia + Energia + Ecologia + Etica = Economia. Un dibattito pubblico che vedrà anche la nostra appassionata partecipazione come Associazione Giga, con il Vice Presidente Fabio Roggiolani e con il nostro Responsabile Scientifico Professor Giuliano Gabbani.

Ma lasciamo adesso la parola all’intervista da me raccolta subito dopo il suo bellissimo intervento al Convegno di Ecomondo 2015, con Fabio Passoni di Progetto Habitami


A seguire anche il punto sul Convegno sulla nuova geotermia e sulla elaborazione della “Carta di Abbadia San Salvatore sulla buona geotermia“, da parte del Vice Presidente Giga Fabio Roggiolani .

Sauro Secci

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Efficienza Energetica, Etica e Sostenibilità, Fonti Rinnovabili e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...