Neostrade e rinnovabili: evoluzione distribuita nell’intervento di Marco Matteini

barriereantirumoreNuova ulteriore tappa nella disamina dei tanti interessanti contributi del convegno “Dalle autostrade alle neostrade….”, organizzato dalla Associazione Giga (link sito) il 13 ottobre scorso presso il Museo Piaggio di Pontedera, che si colloca negli interventi di analisi del contesto, con un autentico pioniere del fotovoltaico italiano come Marco Matteini che, con la sua Fedi Impianti, ha iniziato a credere nelle potenzialità di questa rivoluzionaria rinnovabile, regina delle energie distribuite sui territori, già a partire dalla fine degli anni ’90, molto prima dell’arrivo dell’era degli incentivi e della definitiva consacrazione. Un intervento di ampio respiro, quello di Matteini, che ha ripercorso tappe importanti di intersezione tra rinnovabili e mobilità sostenibile, attuate proprio attraverso realizzazioni infrastrutturali, come l’area di servizio multienergy e multifuel ENI di Grecciano-Collesalvetti (LI) (vedi foto seguente), collocata sulla superstrada FI-PI-LI ed inaugurata nell’oramai lontano 2006.

greccianofedi

Una realtà nell’ambito della quale l’azienda fiorentina guidata da Marco Matteini, curò molti degli aspetti di installazione impiantistica, ad iniziare dagli impianti ad energia rinnovabile, con tre aerogeneratori minieolici da 20 kW ciascuno, un impianto fotovoltaico da 20 kWp sulla grande pensilina del distributore, un impianto di microcogenerazione (trigenerazione), oltre al primo distributore italiano di idrogeno per autotrazione. Significativi nell’intervento di Marco Matteini i riferimenti ai cosiddetti “Green Corridors” o Corridoi verdi, oggetto di una specifica iniziativa UE e in profonda sintonia con le finalità del convegno, che mirano a ridisegnare assi stradali capaci di far coesistere, in un elemento per definizione “distribuito” per il suo sviluppo sui territori, come la strada, elementi in piena sintonia con questo concetto base, come energie rinnovabili, una rete integrata di stazioni di erogazione di combustibili, nuovi vettori energetici, colonnina di ricarica, car sharing elettrico, con un occhio attendo alle peculiarità di intermodalità tra struttura viarie diversi fino alla integrazione con quelle urbane e conseguentemente diversi nuovi mezzi di trasporto sostenibili.

A seguire una mia intervista al Marco Matteini di Fedi Impianti

Concludendo, l’intervento di contesto del Vice Presidente Giga Fabio Roggiolani, organizzatore principale del convegno, che traccia un quadro della bellissima iniziativa.

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Mobilità Sostenibile e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...