Case “zero emission”: ecco anche la gallese “Solcer House”

Gran-Bretagna-nasce-la-prima-casa-green-low-costIl mondo delle cosiddette “Passive House” o caso a bilancio energetico zero o addirittura positivo, settore fondamentale per rifare completamente l’immagine ad una edilizia che vede il suo rilancio solo nella sostenibilità (vedi post “Case passive: un fondamentale tassello per rifondare una edilizia “sostenibile”), si arricchisce ogni giorno di nuove e sempre più affascinanti e performanti realizzazioni. E’ il caso della “Solcer House”, una realizzazione britannica che viene dalla cittadina di Bridgend, in Galles, dalla davvero invidiabile caratteristica di essere una costruzione tranquillamente in grado di sostenere il suo fabbisogno energetico senza dover dipendere da alcun fornitore esterno. Si tratta di una costruzione che ha dovuto mettere in conto una spesa di 125 mila sterline, al cambio attuale corrispondenti a quasi 180 mila euro, che, visti i tempi in cui si trova l’attuale mercato immobiliare, decisamente ragionevole per una casa davvero molto particolare.
L’autonomia energetica della Solcer House è determinata da un impianto fotovoltaico integrato con un sistema di accumulo che consente di capitalizzare interamente l’energia prodotta anche oltre il quantitativo necessario.

Solcer-House-works
La nuova particolare casa ecologica ad impatto ambientale zero è stata realizzata da uno staff facente parte di un team di ricerca dell’Università di Cardiff e quella di Swansea, con il sostanziale supporto del consorzio Specific.
La nuova realizzazione “zero emission” sfrutta il sistema chiamato “low carbon energy”, che consente all’intera abitazione di mantenere un ottimo isolamento termico e, al tempo stesso, ottenere il riscaldamento direttamente dall’irraggiamento solare.

solcer_house
Uno dei segreti di questa smart house è senz’altro la particolare tecnologia che consente di diminuire il fabbisogno energetico nelle tre camere da letto presenti, riuscendo a trattenerla e ad immagazzinarla, per poterla utilizzare successivamente. Davvero molto veloci anche i tempi di realizzazione della Solcer House che richiedono sedici settimane. Un settore che ha visto esperienze interessanti anche Italia, come quella messa a punto qualche hanno fa dal Gruppo toscano MABO con la sua smarthouse (link sito) anche se al riguardo, si potrebbe fare molto di più.

A seguire un interessante video che ci propone lo sviluppo realizzativo della nuova Solcer House

Un ulteriore video invece, ci conduce all’interno dei vari approcci tecnologici implementati all’inetrno della Solcer House

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Efficienza Energetica, Fonti Rinnovabili e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...