Generazione distribuita e smart grid: un progetto per la sicurezza delle nuove reti energetiche digitali

sgridProprio un anno fa avevo avuto modo di parlare della grande importanza del tema smart grids e dell’intelligenza e della progressiva “informatizzazione” del sistema elettrico in Italia e della consistenza economica potenziale (vedi post “Smart grids ed intelligenza del sistema elettrico in Italia: valgono dieci miliardi di euro secondo il Politecnico di Milano: valgono dieci miliardi di euro secondo il Politecnico di Milano”).

Ritorno sul tema, proprio a distanza di un anno per dar conto di un nuovo progetto europeoCockpitci” (link sito). al quale sta lavorando la nostra ENEA, insieme ad alcuni gestori di rete europei come il TSO norvegese Lyse, istituti di ricerca e università straniere e operatori delle reti elettriche, idriche e delle TLC di Israele. Per l’Italia il partner tecnologico è rappresentato da SELEX del Gruppo Finmeccanica. Obiettivo principale del progetto, è l’elaborazione e l’implementazione di un sistema di supporto alle decisioni, DSS (Decision support system) da rendere disponibile ai gestori di infrastrutture definite “critiche”, come reti elettriche, del gas o di tlc- ma anche per amministrazioni locali e strutture di Protezione civile. Il nuovo DSS,Decision support system, un sistema di monitoraggio in continuo, di supporto alle decisioni in caso di crisi, è stato presentato in uno specifico workshop alla sede ENEA a Roma ed al quale hanno partecipato esperti delle Università di Coimbra, del Surrey, di Roma Tre.

Banner

Molti gli aspetti che possono compromettere il buon funzionamento delle nuove reti energetiche, che, oltre alla normale gestione dei guasti, possono essere costituiti da evento naturali avversi (calamità naturali), attacchi informatici, etc.
In un tale contesto, il buon funzionamento e la capacità di gestione dell’evento divengono ancor più importanti per non mandare in tilt gli interi sistemi a rete. L’accelerazione verso la digitalizzazione delle reti, con la presa di atto che ciò comporta in termini di evoluzione anche del concetto di sicurezza, l’hanno indubbiamente impressa, la sempre più significativa produzione da fonti rinnovabili e l’evoluzione verso le smart grids. Da questi presupposti, come spiega il ricercatore ENEA Michele Minichino, l’importanza di sistemi avanzati finalizzati alla riduzione dei rischi ed alla ottimizzazione dell’efficienza delle reti, costituita dai cosiddetti SCADA (Supervision And Data Acquisition) che devono costituire l’autentico “sistema nervoso’ delle infrastrutture”. Nell’ambito del progetto Cockpitci, ENEA sta realizzando un centro di simulazione distribuito tra il Centro ENEA della Casaccia, Palermo e Bari dove sarà possibile rappresentare ed eseguire scenari di pianificazione e di esercizio di reti elettriche “attive”, costituite da generazione distribuita e sistemi di accumulo, rete idrica e rete del gas.

Un progetto Cockpitci, evoluzione del progetto europeo MICIE, che era iniziato diversi anni fa e che vede oggi una enfatizzazione degli obiettivi legati alla cyber security, costituiti da:

  • il rilevamento precoce e tempestivo degli eventi;
  • l’analisi e la mitigazione degli attacchi informatici ai fini del miglioramento dell’efficienza;
  • la resilienza (adattamento al cambiamento);
  • QoS (qualità del servizio);
  • la mitigazione di disastrosi effetti domino.

Il modello sviluppato da ENEA costituisce anche elemento fondante del progetto PON MIUR SINERGREEN (link sito) che lo stesso ENEA sta conducendo in Sicilia, nell’ambito settoriale renewable energy & smart cities. Un progetto fondamentale per proseguire il percorso verso un modello energetico distribuito, con le infrastrutture di rete, oramai elemento portante fondamentale delle nuove smart cities.

Uno specifico servizio della webtv di ENEA, dedicato al progetto europeo Cockpitci

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Generazione Distribuita e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...