Ecomobility 2014 a Montecatini Terme: per dare “Un futuro all’aria” e decisamente “elettrizzante” per la mobilità sostenibile

Logo_Eco_2014_Anche questa, puntuale come al solito, ritorna la VII edizione di Ecomobility, negli splendidi scenari naturali e architettonici delle terme Tettuccio di Montecatini, grazie alla fattiva partecipazione dell’Amministrazione comunale e di Terme di Montecatini SpA. Una manifestazione, quella che si svolgerà venerdì 24 e sabato 25 ottobre presso le Sale Storica e Moderna delle Terme Excelsior, patrocinata dalla ACI di Pistoia, con il sostegno del Ministero dell’Ambiente e della Regione Toscana, con mobilità sostenibile e qualità della vita sugli scudi decisamente in sintonia con il contesto della cittadina toscana. Molte le angolazioni dalle quali sara sviscerata la tematica come:

  • conferenze e dibattiti;
  • attività di sicurezza stradale a cura di Aci Pistoia con la collaborazione delle Polizie Stradale e Municipale;
  • mostre, allestimenti e iniziative parallele;
  • iniziative e manifestazioni sportive a basso impatto ambientale come Ecorally.

Su una tematica così strategica e di profonda attualità, non poteva poi mancare ilecomobility coinvolgimento delle scuole, con la presenza di idee green dalle scuole, a cura degli studenti di Istituti Tecnici, nella sezione convegni.
Venendo agli oggetti della mostra, tanti oggetti, in un grande ideale abbraccio tra passato e presente e futuro prossimo, riferibili a cari amici e grandissimi appassionati di mobilità elettrica, con i quali ho avuto modo di condividere belle esperienze umane e professionali, anche recenti, come quelli della Associazione Storico Culturale “Antiche Ruote” di Castelnuovo Garfagnana (link sito), con i “cuori pulsanti” Maurizio Donati e Pierluigi Gunnella, i quali sono riusciti a ricostruire la prima auto elettrica italiana, realizzata nel 1891 da un imprenditore e grande filantropo ed anticipatore, come il Conte Giuseppe Carli di Castelnuovo Garfagnana (link scheda veicolo), con la fondamentale collaborazione dei professori e dei ragazzi dell’ISIS S. Simoni, della cittadina lucchese. Indimenticabile la condivisione che ho avuto con gli amici di Antiche Ruote al Sondrio Festival, dove, il leggendario triciclo elettrico era esposto affiancato ad una city-car elettrica, ancora una volta tutta toscana e di grande interesse come iCar0, della quale avevo specificatamente parlato in uno specifico post (vedi post “City car che emulano il “cellulare” e car sharing elettrico: un’altra bella storia di matrice tricolore“).

contecarliauto_maurizio

Ma la carrellata di amici e personaggi fondamentali nello scenario della mobilità elettrica italiana, non si esaurisce qui, arrivando ai nostri giorni, attraverso la Associazione Aecivitas (link sito), guidata dalla immensa passione di Massimo Tucci, grande esperto di mobilità elettrica con la sua Hydra srl (link sito) e dall’estro di Claudio Coppini, che hanno in mostra due splendide realizzazioni come la moto elettrica (foto seguente a destra) che ha vinto nel 2009, con il team fiorentino Betti Electric Racing, il motomondiale di questa nuova, affascinante categoria, ed il kart elettrico (foto seguente a sinistra).

kartelettricomoto_elettrica_tucci
Ovviamente una rassegna dalle radici profonde, che vedrà esposti anche il primo Motore a scoppio Barsanti e Matteucci, ed approfondimenti legati anche agli eco carburanti, come il mondo del gas (GPL, metano, GNL) ed a progetti sulle modifiche al sistema dialfamontecarlo alimentazione dei veicoli, con la partecipazione di esperti e aziende leader nel settore. A suggello dell’iniziativa, vi sarà poi un raduno di auto ecologiche, anche sportive, tra le quali la leggendaria “Alfa Romeo Montecarlo Quadri Fuel GT “Carlo Chiti” 3.2 V6 24 Valvole” con motore progettato dall’indimenticabile ingegnere pistoiese Carlo Chiti nei lontani anni ’80. Si tratta di un autentico laboratorio viaggiante, “Quadrifuel” spinta da un motore V6 Busso accreditato di ben 300cv ed alimentato, tramite un complesso sistema di centraline elettroniche, da ben quattro differenti carburanti: Benzina, GPL, Bioetanolo ed Idrometano. Un evento davvero ricchissimo per una mobilità che sta finalmente prendendo con decisione la strada della sostenibilità, con la consapevolezza che si tratta di una storia dalle radici molto solide e profonde, che viene da molto lontano.

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mobilità Sostenibile e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...