Produzione da energie rinnovabili al 2012: un quarto della elettricità mondiale

logoSono molti i rapporti statistici che annualmente fissano l’evoluzione dei contesti energetici globali e dei singoli paesi. Da sempre una delle istituzioni capace di produrre e presentare dati precisi e puntuali è indubbiamente NREL (National Renewable Energy Lab), il Laboratorio nazionale per le energia rinnovabili del Dipartimento Energia degli Stati Uniti, che, oltre a fare una esauriente fotografia della situazione energetica statunitense, estende con grande efficacia il suo sguardo a livello globale. Dati davvero straordinari, arrivano anche quest’anno, a confermare la grandissima avanzata della produzione di energia elettrica da rinnovabili, arriva dal Rapporto NREL dal titolo “2012 Renewable Energy Data Book” e scaricabile in calce al post, un rapporto redatto con dati disponibili fino a ottobre 2013 e riferiti all’anno 2012, che indica che oramai un quarto dell’elettricità mondiale, esattamente il 23%, era coperto dalle fonti rinnovabili.

rinnovabili_mondo_2012

tabella_FER_mondo
Un obiettivo ad dir poco impensabile appena pochi anni fa, reso possibile da politiche di sostegno alle energie pulite ma anche al buon senso ed alla crescente coscienza ecologica dei cittadini, mossa anche da una quantità enorme di disastri ambientali e di continui insulti alle risorse del pianeta. Come dicevo, il rapporto traccia l’evoluzione della produzione di energia da fonti rinnovabili negli Stati Uniti e nel resto del mondo, premiando in particolare paesi come Germania, Cina, Spagna, Italia e proprio gli Stati Uniti, che si sono distinti in diversi comparti delle rinnovabili. Alla Germania per esempio le migliori prestazioni nel comparto del fotovoltaico, con gli Stati Uniti che sono stati i migliori nel geotermico e nelle biomasse, la Cina nell’eolico e la Spagna nel solare termico. Un posto importante anche per l’Italia, che compare tra i più virtuosi nella produzione fotovoltaico, al secondo posto alle spalle della Germania. Interessante, al riguardo la figura seguente, che riporta il TOP5 mondiale per le diverse fonti.

top_paesi

Considerando l’energia rinnovabile nel suo complesso, a guidare la produzione mondiale c’è la Cina, seguita da Stati Uniti, Brasile, Canada e Germania.
Venendo ad una valutazione delle prestazioni delle rinnovabili legata al numero di abitanti di ogni paese, i paesi più operosi nel comparto solare sono Germania, Italia (dove risultano installati in media oltre 2 watt per abitante), Belgio, Repubblica Ceca e Grecia. Venendo al comperto dell’eolico invece, si sono distinti Danimarca, Spagna, Portogallo, Svezia e Germania. Ad oggi in tutto il mondo sono installati 4.892 Twh di energia pulita. Complessivamente la fonte maggiormente utilizzata per le rinnovabili risulta ancora lo storico idroelettrico, con oltre la metà della produzione energetica, con, a seguire eolico, fotovoltaico, biomasse e geotermico.

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fonti Rinnovabili, Efficienza Energetica, Ambiente e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...