L’Osservatorio ENEA di Lampedusa: grande baluardo del monitoraggio del clima globale nel centro del Mediterraneo

LogoLa splendida isola di Lampedusa, incastonata in pieno nel Canale di Sicilia, rappresenta da sempre il ponte e l’estrema propaggine dell’Europa verso l’immenso continente africano. In questa nostra splendida perla opera, oramai dal lontano 1997 presso Capo Grecale, l’Osservatorio Climatico dell’ENEA dedicato a Roberto Sarao, uno dei fondatori del centro, morto in un tragico incidente un anno prima della sua inaugurazione, che da tempo costituisce un “Super Sito” per la sua particolarissima collocazione strategica in uno dei siti più meridionali d’Europa, rivestendo un ruolo chiave anche per le competenze sviluppate dall’ENEA nell’ambito di programmi internazionali sul clima e alla sua partecipazione alle reti di misura globali, guidata da uno dei più grandi climatologi come Vincenzo Ferrara, che proprio su questo centro ha ampiamente operato. Proprio il 20 giugno scorso, il centro ENEA isolano ha visto l’organizzazione di una giornata molto particolare in collaborazione con l’Assessorato del Territorio e Ambiente della Regione Sicilia.

foto1

Si è trattato del varo del progetto, denominato ChArMEx (Chemistry and Aerosol Mediterranean Experiment), Si tratta di un Progetto nato da un’iniziativa francese, c e che vede il coinvolgimento di gruppi di ricerca di tutta Europa come appunto ENEA e numerosi Istituti di ricerca internazionali come i francesi LISA, LOA, LSCE, IRCELYON, gli spagnoli con l’Università di Valencia i tedeschi con KIT, gli svizzeri con PMOD ed in coinvolgimento delle Università di Roma, Firenze, Genova oltre che dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare). A valle della prima campagne di misure intensive, già in corso e che si protrarrà fino alla metà di luglio, faranno seguito delle fasi di osservazione biennali orientate a studiare la variabilità su scala giornaliera/stagionale, e misure di lungo periodo circa la valutazione delle variazioni climatiche in atto nel bacino del Mediterraneo. Si tratta di una campagna effettuata con l’integrazione di varie metodologie di monitoraggio:

  • osservazioni da terra;
  • osservazioni su pallone;
  • osservazioni aeree;
  • osservazioni satellitari.

Le misure continuative vengono effettuate al suolo oltre che a Lampedusa anche in altri siti del Mediterraneo. Relativamente alle osservazioni aeree, interessante l’impiego degliOLYMPUS DIGITAL CAMERA aerei ATR42 francesi (vedi foto a destra), che, con base a Cagliari, effettueranno voli nei cieli di Lampedusa e in altre parti del Mediterraneo. Proprio per questa specifica campagna, ENEA ha attrezzato anche un secondo sito di misura presso il Centro dell’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero del CNR di Capo Granitola (Trapani) sulla costa meridionale della Sicilia, a circa 100 chilometri a nord di Lampedusa, con cui sta già operando in collegamento.
Tra gli obiettivi della campagna vi è lo studio del trasporto di inquinanti di origine antropica, gas e particolato, e data la vicinanza all’Africa, anche delle polveri desertiche, nonché la caratterizzazione delle loro proprietà chimiche, fisiche ed ottiche, sia in superficie che in quota. Particolare attenzione sarà rivolta all’inquinamento prodotto dal traffico navale, molto intenso nel Canale di Sicilia. Il consistente pacchetto di misure acquisite durante la campagna permetterà di studiare l’influenza esercitata dal particolato sul bilancio energetico in superficie ed in atmosfera. Indubbiamente uno di punti di osservazione fondamentali del Mediterraneo, quello di ENEA, essenziale anche per produrre analisi e previsioni rese possibili soltanto dalla integrazione di metodiche provenienti da piattaforme di monitoraggio diverse ma assolutamente complementari.

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Impatto Ambientale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...