Largo alle bici a Bologna: in arrivo la “tangenziale della bicicletta”

pista_ciclabile09Solo alcune settimane fa avevo parlato specificatamente delle notevoli azioni portate avanti dalla Amministazione comunale di Bologna, sulla logica della smart city e della sostenibilità, a partire da due temi sardine come l’illuminazione intelligente e la mobilità sostenibile (vedi post “Bologna smart city: si inizia con l’illuminazione intelligente e mobilità sostenibile“). E’ proprio sul tema della mobilità sostenibile che nella città felsinea si stanno aprendo importanti cantieri, con un di questi che sta riportando proprio al bici come elemento centrale della mobilità sostenibile urbana. Si tratta della realizzazione di un anello ciclabile, dello sviluppo di 5,2 km e che sarà ultimato entro la fine del 2014.

Tangenziale bologna

Si tratta di una autentica tangenziale completamente dedicata alle biciclette, denominata appunto “tangenziale della bicicletta”, che sarà posta sui viali di circonvallazione, interessando una significativa parte del territorio di Bologna di particolare valenza storico monumentale. Un opera che assume ancor più rilevanza, in una città geograficamente ideale e capoluogo di una regione che ha fatto da sempre della bici il suo emblema. Un’opera che catalizzerà sicuramente l’attenzione, eliminando timore di code, ingorghi e inquinamento. Un progetto, quello della nuova circonvallazione ciclabile che circonderà, a doppio senso di marcia, completamente il centro di Bologna, che ha visto la definitiva approvazione il 24 di settembre scorso. In realtà alcuni brevi tratti dell’opera sono già stati costruiti, mentre a prendere il via sarà la realizzazione della seconda parte del progetto, che prevede la messa in servizio di due semianelli principali, rispettivamente nella zona sud-est di Bologna (viale Panzacchi, viale Gozzadini, viale Carducci, viale Filopanti e viale Berti Pichat) e nord-ovest (viale Vicini nel tratto da via Sabotino a Porta San Felice, viale Silvani, viale Pietramellara e via Boldrini). A seguire una mappa che riepiloga il quadro di sviluppo della nuova infrastruttura viaria.

tangenziale_bologna1

Molto variegato anche il percorso della nuova, grande, pista ciclabile, che vedrà alternarsi tratti collocati al centro di aree verdi che separano le carreggiate dei viali, ad altri collocati nella parte esterna delle strade, affiancati al marciapiede. Tutte le piste ciclabili, secondo le normative saranno colorate di rosso delimitate da strisce bianche. Particolare attenzione è stata posta alla integrazione della nuova grande infrastruttura viaria con tutte le piste ciclabili esistenti interne al tessuto urbano di Bologna, che verranno tutte opportunamente raccordate. Il costo della nuova importante opera, relativamente contenuta di due milioni di euro, sarà equamente diviso tra il Comune di Bologna e il ministero dell’Ambiente, inserito pienamente nelle numerose azioni sulla mobilità sostenibile programmate dalla Amministrazione bolognese. Una città Bologna, che cerca davvero di sollevare l’Italia cercando di agganciare le politiche già in atto in altre città europee, soprattutto del Nord, su un tema, quello della mobilità, ed un mezzo, quello della bici, che, simbolo del nostro passato, è destinato ad avere un ruolo fondamentale ed irrinunciabile per il nostro “futuro sostenibile”.

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mobilità Sostenibile e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Largo alle bici a Bologna: in arrivo la “tangenziale della bicicletta”

  1. Pingback: Mobilità sostenibile e sistemi di bike-sharing: il punto sulla situazione mondiale | L'ippocampo

  2. Pingback: Fare sistema sulle buone pratiche di mobilità sostenibile: nasce Civinet | L'ippocampo

  3. Pingback: Cicloturismo e “mobilità dolce”: nasce Bicitalia, mappa delle strade ciclabili italiane di FIAB | L'ippocampo

  4. Pingback: Mobilità sostenibile urbana: il punto della situazione italiana nel nuovo rapporto Euromobility | L'ippocampo

  5. Pingback: Qualità dell’aria in ambito urbano: i risultati di un questionario on-line in Piemonte | L'ippocampo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...