Legambiente ad Assoelettrica: “Epifania fuori stagione per il “Presidente””

coalplug-1“Basta sussidi alle fonti fossili!”. Questo il grido di allarme ed il motto lanciato da Legambiente davanti alla sede di Assoelettrica, nella quale il ruolo di Presidente è occupato da una vecchia conoscenza della storica associazione amica dell’ambiente e della sostenibilità. Un grido che richiama forte l’esigenza di incentivare le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica invece che destinare ben 5 miliardi di sussidi alle fonti fossili che producono inquinamento locale (PM2,5, SO2, NOx, CO) e globale (CO2) autentico killer di uomini e di ecosistemi. Un modo per ristabilire la verità nei confronti dei cittadini, dopo le tante nefandezze dette e soprattutto registrando il fatto che le fonti fossili vengono sostenute da ben il 2,5% del PIL mondiale, per nuocere profondamente all’uomo ed al clima (vedi post “il 2,5% del PIL mondiale per sostenere le fonti fossili”) e dopo che in Italia, le più inquinanti tra le fonti fossili si sono “cuccate”, già fino dal 1992, gran parte degli incentivi destinati alle energie rinnovabili ancora immature (vedi post “Quello che deglilegambientetesta incentivi non dicono). I rappresentanti dell’Associazione ambientalista si sono presentati davanti alla sede di Assoelettrica portando al “presidente” Chicco Testa un sacco pieno di carbone e per ricordare che affidarsi al nucleare e al carbone non porta da nessuna parte, anzi porta solo inquinamento e morte. L’unica strada valida, ricorda Legambiente, è affidarsi alle fonti energetiche rinnovabili e migliorare l’efficienza energetica in modo da ridurre anche i costi in bolletta. Ex presidente di Legambiente ed ex Presidente e membro del cda di Enel Testa sembra proprio aver ripudiato il proprio passato e le lotte combattute per eliminare il carbone dal mix energetico italiano. Perentoria la dichiarazione del Presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza (foto) che  ricorda come “L’Italia importa il vittorio_cogliati_dezza123549232697% di petrolio, carbone e gas utilizzati. Per liberare il Paese da questa dipendenza, tutelare l’ambiente e la salute delle persone, sostenere la ripresa dell’economia e dell’occupazione, occorre cambiare modello energetico riducendo consumi e importazioni e cancellando questi assurdi 5 miliardi di sussidi destinati alle fonti fossili, veri e propri regali dati a chi inquina. La via maestra da seguire è quella delle fonti pulite e efficienti, da promuovere, sviluppare e incentivare in tutto il territorio. Pertanto chiediamo al Governo e al Parlamento di fare chiarezza sui 5 miliardi di sussidi e di non fermare lo sviluppo delle fonti rinnovabili. È il momento di fare scelte coraggiose nell’interesse di famiglie e imprese e definire una vera strategia di sviluppo delle energie rinnovabili”. Una manifestazione dai tanti simboli che parla di una Italia, dell’ultimo ventennio fatta di trasformismo, di arrivismo ad ogni costo, di disinteresse profondo del bene comune e di trionfo degli interessi privati nelle mani di pochissimi e di “bambini cattivi”, in un momento davvero cruciale per il paese, in cui risulta fondamentale riportare il cittadino e le sue più profonde esigenze al centro del dibattito.

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fonti Rinnovabili, Efficienza Energetica, Ambiente e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Legambiente ad Assoelettrica: “Epifania fuori stagione per il “Presidente””

  1. admin ha detto:

    Che ridicoli quelli di Legambiente. Presidenti ed ex-presidenti fanno un sacco di cose meno occuparsi realmente di proteggere la natura, l’ambiente, i territori.
    Gli ex-presidenti fanno i lobbisti per il carbone, il nucleare, per gli speculatori edilizi, ecc.
    I dirigenti in carica invece si occupano quasi esclusivamente di fare i lobbisti per gli impreditori eolici (ANEV) e/o per gli imprenditori che si occupano delle altre rinnovabili speculative.
    Nei ritagli di tempo fanno finta di occuparsi di proteggere la natura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...