Anche il profondo Nord avrà la sua “città smart artica”

Smart-City-OuluE’ indubbio che uno dei temi più attuali per rendere vivibilità ed efficienza alle società sviluppate assediate dalla crisi, sia quello delle smart city, anche dal momento che oramai da alcuni anni più della metà della popolazione mondiale vive nelle città. Un tema per il quale avevo analizzato una autentica città laboratorio in tal senso, come la brasiliana Curitiba, che ha intrapreso un lungo percorso, attraverso una oculata gestione, già molti anni fa (vedi link al post “Città e riscaldamento globale: la strada della rivoluzione smart di Curitiba). Ritornando nel nostro emisfero, ed andando su latitudini decisamente settentrionali, importante la scelta del Governo finlandese che ha deciso di investire 1,8 miliardi di euro per la rivoluzione smart di Oulu City, che rappresenta la capitale della Scandinavia del Nord, e che quindi si propone come modello intelligente di riferimento per tutti i centri urbani situati in zone geografiche estreme, caratterizzate da climi rigidi e condizione climatiche estreme. In pratica il governo ha deciso di trasformarla in una “Smart City Artica”. 

oulu_etm_2001176

Una città, quella di Oulu City, fondata nel 1606 da Carlo IX di Svezia e che sorge alle foci dell’omonimo fiume, con una temperatura che supera raramente i 10 gradi e che arriva in pieno inverno a -30 gradi. che ha registrato una forte crescita demografica negli ultimi decenni, anche grazie all’insediamento di diverse aziende hi-tech come la Nokia, raggiungendo quasi 200 mila abitanti, e situata nella regione di Ostrobothni. La scelta prioritaria del governo finlandese, a visto scegliere Oulu City su ben altre due città candidate a diventare delle Smart city come Tampere e Turku. Tutte e tre le città finlandesi infatti, rientrano nella Top20 Smart city europea, redatta dal gruppo di ricerca ‘European smart cities’, di cui è capofila il Politecnico di Vienna, in collaborazione con l’Università slovena di Lubiana ed il Politecnico olandese di Delft . piantina_ouluIn sostanza entro il 2035 Oulu City sarà dotata di una smart grid, di una rete di impianti per la produzione di energia rinnovabili, di un sistemi per il recupero e riciclo delle acque e dei rifiuti oltre ad essere destinataria di importanti investimenti nella mobilità sostenibile e nella riqualificazione energetica degli edifici. Da quest’ultimo punto di vista, uno dei primi interventi previsti per la rivoluzione smart du Oulu City, sarà la trasformazione in chiave efficiente del quartiere residenziale di Hiukkavaara, che si trova a circa 7 chilometri dal centro della città, con la realizzando di 10.000 nuove unità abitative ad alta efficienza, 20.000 nuovi alloggi, 1.800 nuovi posti di lavoro e con un incremento demografico stimato in 40 mila nuovi abitanti. Un percorso ricco di interventi, quello vero l’obiettivo principale di innalzare la qualità della vita dei cittadini del quartiere di Hiukkavaara, orientato contestualmente nelle due diverse dimensioni energetica ed ecologica con un articolato pacchetto di interventi:

  • nuova rete di smart city;
  • sistema di gestione ecologica delle acque reflue e piovane;
  • incentivare la realizzazione di reti tecnologiche per la produzione di energia rinnovabile;
  • aumentare le aree verdi attrezzate, destinandone una parte alla coltivazione di orti urbani adatti anche a condizioni climatiche molto rigide;
  • migliorare la qualità del tessuto edilizio investendo sull’efficienza energetica;
  • realizzando strutture collettive adatte ad accogliere la popolazione con qualsiasi condizione meteorologica per favorire i rapporti sociali;
  • potenziando le reti della mobilità per incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico anche in inverno.

Durante la presentazione del progetto, Matti Matinheikki, il Direttore dell’Urban and Environmental Servicesdella città di Oulu ha affermato che “i residenti parteciperanno in prima persona, attraverso l’associazionismo di base, alla progettazione del quartiere, contribuendo ad immaginare nuovi edifici, case, appartamenti, interi isolati, nonché aree verdi e luoghi di socializzazione ed intrattenimento culturale”, precisando anche che “gli appartamenti, gli edifici, i cortili, strade e i parchi di Hiukkavaara, sono tutti progettati avendo quale unico scopo l’interesse dei cittadini. L’energia ed i materiali sono recuperati e conservati, per arrivare a fondere la natura umana con la natura. Il quartiere di Hiukkavaara sarà il punto di partenza per la progettazione di città intelligenti ed agglomerati urbani smart con qualsiasi condizione climatica”. “
Un progetto davvero interessante, nel quale, proprio per le condizioni climatiche estreme della città, sarà davvero possibile sperimentare tutte le migliori tecnologie disponibili per l’efficienza energetica con interessanti ricadute nel miglioramento di tecnologie orientate ai prodotti e ai processi di risparmio energetico, che potrà essere seguito con grande attenzione. Riporto di seguito un breve filmato istituzionale che illustra le nuove progettualità smart pianificate nelal città finlandese.

Sauro Secci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fonti Rinnovabili, Efficienza Energetica, Ambiente e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...